LE ISCRIZIONI VERRANNO APERTE A GENNAIO 2021. SIAMO IN ATTESA DI CAPIRE SE IL PROSSIMO ANNO SI POTRANNO FARE O MENO I WORKSHOP IN PRESENZA.

solide basi per disegnare un volto

docente – Romina Illuzzi

tecnica – disegno

livello – livello base

Contenuti:
Impariamo a disegnare un volto partendo dallo strumento che più di ogni altro ci può aiutare:
il nostro occhio.
Attraverso l’osservazione attenta del soggetto e consigli pratici e mirati riusciremo a disegnare correttamente qualsiasi volto.

Modalità e Finalità del corso:
Verranno utilizzate tecniche secche su carta colorata, quali grafite, sanguigna, matite colorate.

Materiale:
il materiale verrà comunicato agli iscritti

quando? 
corso settimanale
lunedì dalle 17:00 alle 19:00
8 lezioni
20 settembre – 27 settembre – 4 ottobre – 11 ottobre – 18 ottobre – 25 ottobre- 8 novembre- 15 novembre

dove? 
Onda LAB – Via Cardinal Callegari 37 – 35132 PADOVA
La sede è attrezzata con tavoli individuali e monitor dove poter vedere la dimostrazione dell’artista.
150 mq completamente ristrutturati, 2 servizi igienici, accesso ai disabili e ricambio d’aria forzato.

Come arrivare?
In treno:
Uscire dalla stazione e sulla destra prendere il tram direzione nord (passa ogni 6 minuti) Scendere alla fermata San Carlo. Da lì ci sono circa 600 mt a piedi.

Tram ed autobus:
Tram fermata San Carlo (600 mt a piedi)
Autobus linea 15 e linea 24 (fermata di via Callegari)

In auto:
5 km da Padova Ovest: seguire direzione fiera /via Plebiscito. Segui Via Plebiscito 1866 e alla seconda rotonda giri a destra per via Callegari.
6 km da Padova EST : Prendi Tangenziale Nord in direzione di Via Plebiscito 1866. Prendi l’uscita verso Vigodarzere/Centro da Tangenziale Nord – Segui Via Plebiscito 1866 e alla seconda rotonda giri a destra per via Callegari.

Parcheggio di fronte alla sede o nelle immediate vicinanze

Contributo
150,00 euro

Il laboratorio è riservato agli associati. Modalità per associarsi

Come iscriversi?
compilando il modulo alla fine di questa pagina

Docente

Sono pugliese, classe 1977 e ho studiato al Liceo artistico di Bari.
I miei primi ricordi, dacché ho memoria, sono in compagnia di una matita e alle prese con un ritratto.
Mi sono formata come restauratrice di superfici architettoniche, affreschi e opere mobili presso l’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro di Roma e ho diretto per un decennio importanti cantieri di restauro a Venezia.
Ma la mia vera passione è sempre rimasta la pittura.
Così, quando non ho potuto più fare a meno di disegnare, ho cominciato a sfruttare i quotidiani viaggi in treno per ritrarre chiunque con le matite colorate nel mio “atelier mobile”.
Da lì all’acquerello il passo è stato breve: avevo bisogno di recuperare gli anni persi e l’acquerello rispondeva alla mia “urgenza” di creare.
Da qualche anno ho abbandonato il restauro e mi dedico esclusivamente alla mia attività di artista e all’insegnamento del disegno e dell’acquerello.
I miei temi preferiti sono i ritratti e i diari di viaggio.Mi interessano le storie e un volto va guardato e raccontato.
Mentre un diario di viaggio è un vaso di Pandora benigno, che raccoglie storie e libera emozioni.